Criteo Publisher - Home Page

Criteo Publisher Come Funziona? (Recensione)

Criteo Publisher, o Criteo for Publishers permette ad editori, publisher e proprietari di siti internet ad alto traffico di massimizzare le entrate attraverso il Criteo Direct Bidder e Criteo Publisher Marketplace.

www.criteo.com/for-publishers è la pagina di Criteo dedicata agli editori online ed ai proprietari di blog e siti internet ad alto traffico che vogliono massimizzare le entrate pubblicitarie attraverso le soluzioni tecnologiche ideate da Criteo.

Criteo oggi ha a disposizione una reach ed una inventory premium fatta da migliaia di editori che raggiungono 685 milioni di utenti attivi, ed è attiva in più di 96 paesi.

Tramite Criteo vengono investiti annualmente 1,3 mld di dollari per conto di più di 22.000 aziende, brand e retailer in 96 paesi.

Grazie all’intelligenza artificiale ed una piattaforma evoluta, Criteo si propone come soluzione best-in-class per chi è alla ricerca di CPM elevati.

Criteo Publisher (Criteo for Publishers)

Le soluzioni pensate per publishers ed editori si dividono in due aree:

  • Criteo Direct Bidder
  • Criteo Publisher Marketplace

Scopriamo insieme le differenze e le caratteristiche delle due soluzioni pensate da Criteo cominciando da

Criteo Direct Bidder

Grazie ad un sistema di header bidding evoluto Criteo ti permetta di massimizzare le entrate (revenue) del tuo sito collegando la tua inventory di prima scelta alla domanda di alta qualità.

Criteo conta infatti (secondo quanto riporta sul suo sito ufficiale) 22.000 brand e retailer che permettono alla piattaforma di valorizzare ogni impressions attraverso numerosi formati pubblicitari, ed in particolare, oltre ai formati display standard, Criteo offre:

  • Ad Unite Native
  • Video
  • Impressiond i pubblicità bloccate su web e app

I formati coinvolgenti si traducono in una user experience migliorata ed in ritorni più elevati su tutte le piattaforme, incluso iOS e Android.

Grazie al direct bidder è inoltre possibile eliminare i vari intermediari presenti trdizionalmente nella supply chain, e questo si traduce con un maggior guadagno per l’editore, che può valorizzare al massimo la sua inventory.

Gli editori ed i publisher possono infatti integrare in maniera autonoma gli script oppure possno utilizzare i wrapper di header bidding esistenti tramite pre-bid o index.

Ogni editore ha la possibilità di configurare l’ad server in modo flessibile, definendo le regole per massimizzare la resa derivante dalla domanda di Criteo.

Il real time bidding valuta in tempo reale la domanda dell’utente ed ottimizza ogni impressions in modo da dare risultati all’inserzionista e all’editore.

Criteo Publisher Marketplace Come funziona?

Criteo Publisher Marketplace è una piattaforma che consente di vendere gli spazi pubblicitari di un sito internet ad un CPM minimo garantito.

Se hai un buon traffico puoi infatti contattare un esperto ed effettuare la registrazione in piattaforma, una volta approvato il tuo spazio pubblicitario potrai impostare un CPM minimo a cui vendere i tuoi spazi pubblicitari.

Per ogni impression fornita a Criteo verrà pagata una cifra prestabilita.

Criteo è in grado di calcolare in tempo reale se acquistare ad un CPM uguale a quello base impostato in base alla qualità del traffico ed alla tipologia di utente che arriva sul sito.

Lavorare con Criteo Publisher Marketplace è completamente gratuito, Criteo può tuttavia in qualsiasi momento interrompere la collaborazione senza pagare alcuna penale.

Requisiti per lavorare con Criteo Publisher Marketplace

Criteo Publisher Marketplace è operativo in Italia sicuramente dal 2012, anno in cui ho scritto per la prima volta quest’articolo.

A quei tempi, per lavorare con Criteo publisher marketplace un sito internet o un blog doveva avere almeno 100.000 impressions pubblicitarie effettive al mese, rispettare la normativa vigente e non contenere materiale pornografico o che possa essere ritenuto offensivo.

Oggi purtroppo non sono più disponibili queste informazioni sul sito ed è possibile contattare Criteo per capire se il nostro sito soddisfa i requisiti di Criteo oppure no.

Sicuramente se hai un piccolo blog o un piccolo sito internet Criteo non è la soluzione che fa al caso tuo.

È importante ricordare che chi decide lavorare con Criteo non avrà il controllo sui banner mostrati da Criteo, anche se tramite filtri può scegliere di escludere alcuni advertiser.

Dal pannello di controllo è possibile monitorare le statistiche del sito e gli spazi che vengono acquistati da Criteo.

Per richiedere il pagamento la soglia minima nel 2012 era pari a 50 euro (verranno considerate ovviamente solo le impressions reali, escludendo quelle “fraudolente”).

Se hai già utilizzato Criteo Publisher o se vuoi raccontare la tua esperienza lascia un commento qui di seguito, se quest’articolo ti è stato utile condividilo sui tuoi social preferiti!

2 Commenti

  1. Laura 18 Maggio 2017
    • Valerio Novelli 18 Maggio 2017

Dubbi? Domande? Esprimi la tua Opinione!