Risparmiare sulla bolletta della luce

Come Risparmiare sulla Bolletta della Luce: 10 Consigli

Come risparmiare sulla bolletta della luce? Con gli aumenti di luce e gas del 2022, e con l’aumento dell’inflazione, imparare a risparmiare sulla bolletta elettrica ci permette di risparmiare dai 200 ai 500 euro l’anno, ecco 10 consigli semplici ma estremamente efficaci.

Ogni anno una famiglia in Italia potrebbe risparmiare dai 200 ai 500 € o più di luce modificando alcune abitudini che sono radicate nelle nostre case.

Soldi che vengono praticamente “regalati” ai fornitori di energia e che possono invece rimanere nelle nostre tasche cambiando alcune piccole abitudini.

In quest’articolo non ti parlerò di come trovare il migliore fornitore di energia, quello che propone la tariffa più vantaggiosa o di servizi che permettono di comparare le tariffe di vari fornitori per capire se abbiamo già l’offerta più conveniente (di questo ho già parlato nell’articolo dedicato a Switcho che ti consiglio di leggere).

Come Risparmiare sulla Bolletta della Luce?

I consigli base, per risparmiare sui costi della bolletta e sui consumi sono:

  • Utilizzare lampadine a risparmio energetico o con tecnologia LED
  • Non lasciare dispositivi in standby (radio, tv, macchinetta del caffè ed altri elettrodomestici)
  • Utilizzare elettrodomestici a risparmio energetico e verificare sempre la classe energetica dell’elettrodomestico
  • Fare partire la lavastoviglie solo quando è a pieno carico
  • Ridurre l’uso del forno e preferire l’uso del microonde che consuma meno luce o della friggitrice ad aria (elettrodomestico sempre più apprezzato)

Per quanto riguarda la temperatura in casa i consigli per risparmiare sulla bolletta della luce sono invece:

  • Avere degli infissi (porte, finetre e portefinestre) che isolano termicamente la casa
  • Impostare la temperatura del condizionatore o della pompa di calore fra i 25 ed i 26 gradi
  • Impostare correttamente la temperatura dello scaldabagno elettrico modificandola in estate/inverno in modo da consumare meno

Ci sono però altri consigli utili per chi si chiede come risparmiare sulla bolletta elettrica, ed è proprio applicando questi consigli che potrai risparmiare davvero!

Utilizzare Lampadine Led e Lampadine Smart in maniera “Intelligente”

Ho già parlato dell’importanza di sostituire le lampadine e le luci presenti in casa con la tecnologia LED, che sappiamo consumare decisamente meno.

Ma se in casa abbiamo lampadine smart o sistemi domotici, questi, per funzionare, devono restare perennemente in standby, aumentando i consumi.

Se una lampadina LED ha una efficienza migliore del 75 – 85% rispetto ad una lampadina tradizionale, le lampade LED smart lasciate in standby possono consumare molto di più di una lampadina LED, valuta quanto è importante per te avere quella lampada sempre in standby.

Come ci ricorda il sito Domotify (trovi il link all’articolo nella sezione approfondimenti): poiché le lampadine smart sono sempre accese, anche quando sembrano spente, consumano costantemente energia. Le lampadine Philps Hue consumano mediamente in standby 0,15W, mentre le lampadine con connessione WiFi consumano mediamente 0,5W.

Non lasciare la TV in Standby (Ecco perché)

Ti sei mai chiesto quanto consuma un televisore in standby?

Quella piccola spia rossa, quel led che ci segnala che la tv è pronta ad essere accesa, quanto incide sui costi della bolletta?

Il modo migliore per misurare i consumi degli elettrodomestici in casa è utilizzare un misuratore di consumi, detto power meter, su Amazon se ne trovano tantissimi, ecco i più venduti:

SaleBestseller No. 1
Misuratore Consumo Elettrico, Besvic 3680W Misuratore di potenza Contatore...
337 Recensioni
Misuratore Consumo Elettrico, Besvic 3680W Misuratore di potenza Contatore...
  • ✔️【Monitoraggio del consumo di elettricità in tempo reale】Quali elettrodomestici nella tua casa usano...
  • ✔️【Design amichevole per l'utente】Il misuratore consumo elettrico ha un grande schermo LCD e pulsanti...
  • ✔️ 【7 Modalità di monitoraggio】 Misuratore di consumo elettrico può monitorare la tensione (Vol), la...
SaleBestseller No. 2
Besvic Misuratore di Consumo Elettrico, Contatore del Consumo di Corrente...
615 Recensioni
Besvic Misuratore di Consumo Elettrico, Contatore del Consumo di Corrente...
  • ✔️ 7 modalità di monitoraggio – Il contatore di corrente besvic per presa supporta il monitoraggio di...
  • ✔️Monitoraggio reale – Basta collegare i dispositivi elettrici a questo contatore di corrente. Il...
  • ✔️Avviso di sovraccarico - Quando il misuratore di corrente rileva che il carico di corrente del...
Bestseller No. 3
Misuratore Consumo Elettrico, Maxcio Misuratore Corrente con Schermo LCD,...
542 Recensioni
Misuratore Consumo Elettrico, Maxcio Misuratore Corrente con Schermo LCD,...
  • Monitoraggio Energia -- Maxcio misuratore di Potenza monitora il consumo di energia in tempo reale. L'analisi...
  • 7 Modalità di Monitoraggio -- Misuratore di consumo elettrico può monitorare la tensione (Vol), la corrente...
  • Avviso di Sovraccarico -- Quando la potenza totale supera la potenza massima (3680 W) o il valore impostato...

I consumi di un televisore in standby variano fondamentalmente in base a 3 fattori:

  • Tecnologia del televisore
  • Dimensione in pollici
  • Classe energetica

Ci siamo abituati ad avere nelle nostre case TV sempre più grandi, se un tempo un televisore da 32″ ci sembrava ottimo, oggi si punta verso formati sempre più grandi: 42″, 55″, 65″, …

Accendere tutti i pixel di un tv da 65″ è diverso da accendere tutti i pixel di un tv da 32″ e chiaramente anche l’energia consumata in standby sarà differente.

Se andiamo poi a moltiplicare i consumi in standby per il numero di televisori presenti nelle nostre case, ecco che capiamo come effettivamente evitare di lasciare la tv in standby ci permetterà di risparmiare diversi €€ a fine anno!

Come risparmiare sulla bolletta della luce: Climatizzatori e Condizionatori

Come risparmiare sulla bolletta della luce: Climatizzatori e Condizionatori
Come risparmiare sulla bolletta della luce: Climatizzatori e Condizionatori

Estati sempre più calde ed inverni sempre più freddi: la tentazione di accendere il condizionatore o la pompa di calore si fa alta, e la bolletta lievita rapidamente.

Ad incidere sui consumi di una pompa di calore, o di un condizionatore, non c’è solo la classe energetica del climatizzatore stesso o il modello, ma:

  • La posizione all’interno dell’abitazione
  • La temperatura impostata
  • Il tempo di utilizzo
  • La manutenzione del condizionatore

Un modo semplice per far funzionare meglio il nostro condizionatore la nostra pompa di calore e risparmiare così sui consumi è pulire i filtri periodicamente: i filtri sporchi infatti “affaticano” il condizionatore o la pompa di calore facendolo funzionare male e di conseguenza consumare di più.

Impostare una temperatura fra i 24 ed i 26 gradi (secondo alcuni studi i costi della bolletta della luce possono aumentare fino all’8% per ogni grado di temperatura inferiore ai 22°.

Infine imposta un timer in modo da risparmiare fino al 10% sui costi di riscaldamento o raffrescamento della casa.

Tende e persiane possono aiutarti a mantenere la casa più calda o più fresca.

Elettrodomestici Energivori?

Nelle case di ognuno di noi ci sono alcuni elettrodomestici “energivori”, apparecchi che consumano più luce e quindi incidono pesantemente sull’importo della bolletta:

  • Lavatrice (meglio utilizzare cicli Eco e a pieno carico), oggi ci sono tanti detersivi che funzionano bene anche a 30°, non c’è bisogno di impostare una temperatura di lavaggio troppo elevata
  • Asciugatrice (è davvero necessaria?)
  • Frigorifero: più bassa è la temperatura del frigorifero e del freezer e più alti saranno i consumi di energia, prova a impostare una temperatura intermedia per ridurre i consumi
  • Forno elettrico: valuta se conviene riscaldare o preparare un alimento al forno o se puoi utilizzare in sostituzione il microonde

Come risparmiare sulla bolletta enel?

Per concludere è giusto parlare anche di un articolo presente nella sezione FAQ del sito ENEL (trovi il link nella sezione approfondimenti a fine articolo) dove viene spiegato come risparmiare sulla bolletta Enel con ORE FREE.

OFRE FREE è una nuova offerta digitale di Enel Energia che permette di ottenere dei vantaggi grazie ai nuovi contatori elettronici.

Questi contatori sono in grado di darci informazioni precise sulle nostre abitudini di consumo dell’energia elettrica e con ORE FREE possiamo beneficiare di 3 ore consecutive al giorno con il prezzo della componente energia gratuita (per saperne di più clicca sul link disponibile nella sezione approfondimenti).

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine di quest’articolo dedicato a come risparmiare sulla bolletta della luce, spero davvero di averti dato dei consigli utili e ti invito a:

  • Lasciare un commento e dirmi quale di questi consigli non conoscevi
  • Scrivere quali sono i tuoi metodi per risparmiare sulla bolletta della luce
  • Aggiungere consigli preziosi per altre persone interessate a risparmiare

Ricorda inoltre di visitare la sezione “Risparmio” di Monetizzando® per altri contenuti a tema risparmio fra cui come risparmiare sul riscaldamento.

Approfondimenti su come risparmiare sulla bolletta della luce:

Lampadine smart e interruttori sempre accesi, consumi: https://www.domotify.it/lampadine-smart-interruttore-sempre-acceso/

Come rispamiare sulla bolletta della luce – ENEL ORE FREE: https://www.enel.it/it/supporto/faq/vantaggi-funzionamento-enel-ore-free

Ultimo aggiornamento 2023-01-27 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Dubbi? Domande? Esprimi la tua Opinione!