Come Guadagnare Navigando?

Come Guadagnare Navigando? Il Pay to Surf funziona?

Vota questo post

Guadagnare navigando, fare soldi navigando, guadagnare navigando online: si possono davvero fare soldi? Cosa è il pay to surf? Se stai cercando metodi per guadagnare online prenditi cinque minuti e leggi quest’articolo fino alla fine, non te ne pentirai.

Quali sono i metodi migliori per guadagnare online e fare soldi con internet?

Su Monetizzando® ho creato un’intera categoria dedicata ai migliori metodi per guadagnare online, fra questi ti consiglio di leggere:

Nell’articolo di oggi invece mi concentrerò sull’argomento guadagnare navigando: si può davvero guadagnare registrandosi su dei siti internet che propongono liste di siti da visitare per diversi secondi in cambio di una ricompensa?

Cerchiamo di capire se si può guadagnare navigando online con il pay to surf e soprattutto quanto si guadagna utilizzando questi siti web.

Come Guadagnare Con il Pay to Surf o Paid To Surf?

Il pay for surf o pay to surf è uno dei metodi di guadagno online nati intorno al 2005/2006 che consisteva nel cliccare su un elenco di link e dopo aver aperto il link rimanere sulla pagina caricata per un tempo predeterminato (solitamente fra i 30 ed i 60 secondi) in cambio di qualche centesimo di dollaro.

A promuovere ed utilizzare i siti pay to surf (così come i siti pay to click di cui ho parlato in Migliori PTC Paganti) sono soprattutto ragazzini giovani che hanno molto tempo a disposizione e che vogliono guardare qualche spicciolo, personalmente la ritengo una gran perdita di tempo.

Questi siti offrono solitamente 0,01 centesimo di dollaro per visitare i siti “sponsorizzati”.

Per guadagnare in buona sostanza bisogna iscriversi ad un sito pay to surf quindi cliccare sui link presenti nella lista che solitamente cambia giorno per giorno.

La lista va da 10 a 20/25 siti internet sui quali dovrai cliccare, attendere una ventina di secondi, e procedere con il sito successivo.

Capisci bene che per arrivare a guadagnare una decina di euro dovrai perdere tantissimo tempo (e non saranno dieci euro, ma dieci dollari!), ecco perchè sconsiglio questo metodo, a chi cerca metodi per guadagnare online, sicuramente più vantaggioso ad esempio il matched betting

Con il Pay To Surf si perde tantissimo tempo per guadagnare pochi centesimi: sono molte le persone che hanno provato a guadagnare navigando e che alla fine hanno capito che non è possibile guadagnare con il pay to surf.

Non credere a chi dice di esser diventato ricco con questi sistemi perché io, nei miei anni di studio ed esperienza, non ho mai conosciuto persone che si sono arricchite con questi sistemi.

Chi riesce a guadagnare cifre interessanti, solitamente riesce a guadagnare grazie ai sistemi di referral: molti sistemi pay to surf e pay to click infatti permettono di guadagnare una percentuale sulle persone che si fanno registrare in piattaforma.

Solitamente dunque riesce a guadagnare chi porta più persone, ma si tratta sempre di guadagni che non superano qualche centinaio di euro al massimo.

Forse uno dei metodi più semplici per guadagnare qualcosa con internet, e che sia davvero valido, è partecipare ai concorsi online, le lotterie, o i sondaggi che ti pagano per le tue opinioni.

Come puoi vedere anche in questo video qui sotto, esistono diversi siti che permettono di guadagnare “qualche millesimo di euro” ma dovremo installare una barra all’interno del nostro computer che mostrerà degli annunci pubblicitari:

https://youtu.be/5Nm-vazU8LE

Se vuoi lavorare online ti consiglio di leggere l’articolo “come lavorare da Casa“.

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine di quest’articolo su come guadagnare navigando e, per dovere di cronaca, non posso concludere l’articolo senza parlarti di quelle che sono le periodiche chiusure delle piattaforme Pay to Surf.

Già nel 2006 si parlava di siti paid to surf ed alcuni di questi ad un tratto “sparivano” o chiudevano senza pagare chi era riuscito a raggiungere il payout, ovvero la soglia minima di pagamento.

I più smaliziati, ai tempi, provavano a “fregare” il sistema aprendo i vari link in più schede differenti, riuscendo così ad “ottimizzare i tempi”, ma alla fine della giornata il guadagno era spesso di 0,10/0,20 centesimi di dollaro: ne vale davvero la pena?

Assolutamente no.

Oggi le opportunità per guadagnare online sono davvero tantissime: blog, affiliate marketing, influencer marketing, youtuber, creator e chi più ne ha più ne metta.

Su Monetizzando®, come dicevo a inizio articolo, c’è un’intera categoria dedicata ai migliori metodi per guadagnare online, la trovi qui: https://www.monetizzando.it/guadagnare-online/, visitala, guarda le varie opportunità disponibili e scegli quella che fa più al caso tuo.

E tu cosa ne pensi? Se vuoi dire la tua lascia un commento qui di seguito, metti mi piace, oppure condividi quest’articolo su Facebook.

Spero come sempre che quest’articolo ti sia stato utile,

buon lavoro e buon guadagno online,

Valerio

Curiosità: ecco un vecchio articolo di Repubblica.it – La lettera finanziaria, in cui già nel 2000 si parlava dei problemi dei siti Pay-to-Surf:

4 Commenti

  1. Marco 3 Dicembre 2009
    • Ottantotto 3 Dicembre 2009
  2. Marco 3 Dicembre 2009
    • Ottantotto 3 Dicembre 2009

Dubbi? Domande? Esprimi la tua Opinione!