Native Advertising Mastery: il Corso sul Native Advertising?

Native Advertising Mastery: il Corso sul Native Advertising?

Native Advertising Mastery è il primo corso sul native advertising in Italiano che ti spiega come imparare ad utilizzare il Native Adv come fonte di traffico per le tue campagne pubblicitarie.

Qualche tempo fa ho ricevuto l’accesso al Corso Native Advertising Mastery e, dopo averlo visto, ho deciso di scrivere questa recensione dove darti il mio punto di vista.

Se stai cercando un corso sul Native Adv, o meglio un videocorso dedicato al native advertising, leggi questa recensione.

Native Advertising Italia

La Native Advertising è oggi una importantissima opportunità per gli advertiser e per i publisher che vogliono monetizzare i loro spazi e che cercano fonti di traffico o di monetizzaione alternative.

Il Native è un settore in rapida crescita che registra anno su anno un incremento della spesa pubblicitaria.

Con l’introduzione del native il concetto di advertising e pubblicità è stato rivoluzionato, oggi infatti la pubblicità viene inserita all’interno del media, in modo da non distrarre o disturbare l’utente.

Il Native Advertising ha infatti come obiettivo quello di contrario catturare la sua attenzione attraverso annunci con immagini accattivanti ed una grafica che si mimetizza all’interno dei contenuti.

Siti internet come Repubblica.it, Ilsole24ore, Corriere.it utilizzano il native advertising all’interno dei loro siti e l’argomento può essere affrontato da vari punti di vista:

  • L’Advertiser (chi compra pubblicità tramite piattaforme di native advertising (Outbrain, Taboola, Ligatus, Mgid, AdNow, per approfondire vedi l’articolo traffic source native);
  • L’editore o publisher che vuole guadagnare con il native advertising o che vuole integrare anche il native fra le fonti di guadagno (o come alternativa a Google AdSense e l’Affiliate Marketing)
  • L’Affiliato che fa Media Buying e che compra traffico per promuovere campagne ed offerte in affiliazione

Da alcune analisi di mercato è emerso che a differenza della pubblicità tradizionale, il native advertising è più efficace perché gli utenti prestano maggiore attenzione alla pubblicità nativa (in maniera inconsapevole).

Per gli advertiser ed i media buyer, il native advertising si rivela una interessantissima fonte di traffico che permette di:

  • Avere assistenza diretta dagli account manager (che ti aiuteranno a capire perché la tua inserzione non viene approvata o quali possono essere i fattori che influiscono sul rendimento della campagna pubblicitaria);
  • Scalare le campagne in affiliazione o le campagne di advertising su più fonti di traffico (e quindi andare oltre Google Ads e Facebook Ads)
  • Avere una fonte di traffico dove non si ricevono ban automatici (e di conseguenza se una inserzione non viene approvata potrai sempre capire se l’inserzione viola le policy ed i termini della piattaforma)

Corso Native Advertising Mastery

Qualche tempo fa sono stato contattato dagli autori del corso Native Advertising Mastery.

Si tratta di un videocorso sul native advertising che spiega un metodo per lavorare con il native ed utilizzare questa fonte di traffico per promuovere offerte in affiliazione.

Native Advertising Mastery infatti, partendo dalle basi fornisce tutte le informazioni necessarie per cominciare a lavorare con questa fonte di traffico.

Ecco gli argomenti del corso:

  • Cosa è il native adv
  • Come funziona
  • Quali sono le principali piattaforme che permettono di acquistare traffico native
  • Case History e Case Studies con esempi reali

Il corso permette poi di capire come promuovere campagne in affiliazione tramite il native advertising.

Imparerai un metodo che ti permette di selezionare le campagne più performanti e promuoverle tramite il native.

Nel corso inoltre scoprirai come “spiare” le campagne che stanno promuovendo altri affiliati attraverso software di spying per il native advertising.

Scoprirai:

  • Cosa serve per cominciare a fare native
  • Quali network di affiliazione puoi utilizzare per trovare campagne da promuovere tramite native
  • Come scegliere immagini e titoli che catturano l’attenzione dell’utente e massimizzare così le conversioni
  • In che modo stabilire il budget da utilizzare per testare la campagna
  • Come scalare, ottimizzare o stoppare le tue campagne in base al rendimento

Il corso offre inoltre due case study che mostrano creatività utilizzate, testi utilizzati e analisi delle campagne realizzate.

Per maggiori informazioni, o per acquistare il corso, clicca sul bottone qui di seguito:

Se vuoi dire la tua o hai delle domande lascia un commento qui sotto.

Hai trovato utile quest’articolo?

Metti mi piace e condividilo su Facebook.

Buon lavoro e buon guadagno con il native advertising,

Valerio

Dubbi? Domande? Esprimi la tua Opinione!