Piano di accumulo migliore

Piani di Accumulo Migliori: Come scegliere il miglior PAC?

Vota questo post

Piani di accumulo migliori: dopo il mio articolo introduttivo dedicato al piano di accumulo e gli articoli su simulazione piano di accumulo e su alcuni dei PAC come quello sul piano di accumulo Scalable Capital oggi scopriamo insieme quali sono i migliori PAC del 2024.

Se stai pensando di aprire un PAC prenditi qualche minuto e leggi quest’articolo fino alla fine, non te ne pentirai!

Prima di fare un PAC è bene ricordare che questa tipologia di investimento ha solitamente un orizzonte temporale di medio – lungo termine: per chi non vuole lasciare i soldi sul conto corrente e cerca degli “investimenti sicuri” che hanno un rendimento più basso ed un orizzonte temporale molto più ravvicinato è meglio valutare un conto deposito.

Dichiarazioni, contenuti e commenti presenti in quest’articolo non devono essere interpretati come consigli di investimento e non costituiscono direttamente o indirettamente una raccomandazione o sollecitazione all’acquisto, alla detenzione o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario o consulenza ad esso relativa.

Prima di cominciare vediamo subito quali sono i PAC che online stanno riscuotendo più successo:

Lista Migliori Piani di Accumulo 2024

“Scalable
⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ (9.5/10)
Crea il tuo piano di accumulo in ETF a partire da 1 €, puoi investire in oltre 1.700 ETF con Scalable Broker, costi bassi e ampia diversificazione.
“Trade
⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ (9.5/10)
Trade Republic offre la possibilità di fare un PAC gratuito su ETF o azioni con la possibilità di investire anche con solo 1 € grazie alle azioni frazionate e impostare l’addebito diretto per automatizzare il piano di accumulo.
“Fineco”
⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ (9.5/10)
Il Piano Replay è il PAC targato Fineco con cui puoi investire in modo automatico su uno o più ETF anche piccole somme.
“Poste
⭐️⭐️⭐️⭐️ (9/10)
Il PAC di Poste Italiane permette di comprare a rate quote di Fondi Comuni di Investimento. L’importo del versamento iniziale è di minimo 50 € o multipli ed i versamenti successivi dovranno essere di almeno 50 €

Qui sopra trovi solamente 4 piani di accumulo che stanno riscuotendo un grandissimo successo, ma ne esistono tantissimi, e in quest’articolo proverò a fare una panoramica sui migliori PAC disponibili in Italia.

Non ho parlato qui sopra del PAC Moneyfarm e del PAC Tinaba di cui mi occuperò fra poco, cominciamo ad esplorare quali sono i piani di accumulo migliori esaminandoli uno per uno.

PAC Scalable Capital

Se scegli di aprire un conto con Scalable Capital puoi creare un piano di accumulo in ETF a partire da 1 € con la possibilità di:

  • Scegliere fra oltre 1700 ETF
  • Stabilire quando eseguire il pagamento (ogni mese, ogni due mesi, ogni tre mesi, …)
  • Modificare in qualsiasi momento importo, giorno d’addebito e frequenza di risparmio

Fra i punti di forza dei PAC offerti da Scalable Capital c’è la possibilità di creare un PAC a costo zero e senza vincoli con un investimento minimo di 1 €.

PAC Fineco Replay

Attivando un Piano Replay paghi un canone mensile fisso che viene suddiviso fra gli ETF presenti nel piano, pagando così una commissione unitaria notevolmente inferiore rispetto a quella ordinaria, con un vantaggio significativo soprattutto sugli ETF esteri.

Con Fineco Replay puoi creare un piano di investimento in ETF ed investire somme predefinite con una determinata frequenza in un portafoglio composto esclusivamente da ETF.

Come spiega Fineco, quando scegli la composizione del tuo piano puoi determinare l’ammontare mensile da destinare all’investimento:

  • Per somme non elevate (dai 200 ai 400 € al mese) è meglio orientare la scelta verso un portafoglio costituito da un solo ETF
  • Per capitali dai 500 ai 1000 € al mese è possibile realizzare portafogli più complessi e diversificati utilizzando ad esempio 5 ETF
  • Per capitali superiori ai 1000 € mensili si possono implementare soluzioni molto sofisticate che adoperano un numero più elevato di ETF (da 10 in su)

Il piano di investimento in ETF con Replay è semplice e veloce perché dopo aver scelto gli ETF su cui investire mensilmente (con la possibilità di conoscere la lista degli ETF più utilizzati dai clienti Fineco nei piani di investimento) stabilisci come vuoi investire (per quantità, per imposto, con bilanciamento), imposti il giorno di investimento e confermi il tuo piano.

Altro vantaggio da non sottovalutare, quando si devono valutare i piani di accumulo migliori, è che Fineco applica un regime fiscale gestito se si utilizzano ETF armonizzati, e questo significa che non dovrai occuparti delle imposte generate dagli investimenti.

Se invece si inseriscono nel PAC ETF non armonizzati anche se si ha il regime fiscale amministrato da Fineco una parte delle plusvalenze dovranno essere gestite in autonomia.

Scopri il Piano di Accumulo in ETF targato Fineco Replay

PAC Degiro

DEGIRO permette di investire in ETF con PAC personalizzati in base ai propri obiettivi finanziari, ed offre alcuni ETF con commissioni bassissime (vedi ETF DEGIRO 1 €).

Per chi vuole fare un piano di accumulo con DEGIRO non è possibile impostare l’automazione del piano di accumulo e quindi dovremo mensilmente o in base alla cadenza che abbiamo stabilito entrare sulla piattaforma e piazzare gli ordini di acquisto.

PAC Poste Italiane

Fra i piani di accumulo migliori finisce anche Poste Italiane poiché in Italia ancora oggi è sicuramente uno dei PAC più conosciuti nonostante:

  • L’importo minimo per aprire il PAC è di 50 € (e di 50 € devono essere anche i versamenti successivi)
  • La durata del piano può andare da un minimo di 1 anno fino ad un massimo di 12 anni
  • Permette di scegliere fra diversi fondi preimpostati da Poste Italiane (BancoPosta)

Per poter aprire un piano di accumulo con Poste Italiane è inoltre necessario avere un conto Bancoposta che ha dei costi annuali da sostenere.

PAC Moneyfarm

Se non conosci Moneyfarm ti consiglio di leggere i miei articoli Moneyfarm come funziona e Investire con Moneyfarm.

In molti considerano quello di Moneyfarm uno dei migliori PAC disponibili in Italia, ed in realtà è possibile scegliere fra 7 tipologie di portafogli differenti in base al proprio profilo di rischio (più o meno elevato).

I PAC Moneyfarm possono essere interrotti in qualsiasi momento e non hanno vincoli, inoltre hai un consulente indipendente a tua disposizione per dubbi, domande, chiarimenti o suggerimenti, ma ha un costo di gestione dell’1% l’anno sul controvalore IVA esclusa per un chi ha un capitale fra i 5.000 € ed i 19.999 € oppure:

  • 0,75% da 20.000 € a 199.999 €
  • 0,50% da 200.000 € a 499,999 €
  • 0,40 oltre 500.000 €

cui va aggiunto uno 0,20% di costo medio dei fondi e bid-ask spread annuale in media dello 0,08 %.

L’investimento minimo è di 5.000 €.

Confronta Piani di accumulo migliori

Come si fa a confrontare i PAC fra loro?

Come avrai visto ogni PAC ha le sue caratteristiche, e stabilire qual è il miglior PAC non è affatto semplice.

I parametri da prendere in considerazione, a mio avviso, sono:

  • I costi
  • L’assistenza
  • L’investimento iniziale richiesto

È inutile guardare a mio avviso invece i rendimenti storici poiché i rendimenti passati non sono mai una garanzia di quelli che saranno i rendimenti futuri.

Per capire quali sono i piani di accumulo migliori dobbiamo partire dal nostro obiettivo di investimento:

  • Risparmio
  • Investimento

Vogliamo mettere al sicuro i nostri soldi per il futuro o vogliamo far crescere il nostro capitale?

Qual è il nostro orizzonte temporale?

E poi qual è la nostra propensione al rischio o tolleranza al rischio? Se nel tempo accumuliamo ad esempio 10.000 € sul nostro PAC e la nostra strategia è “aggressiva”, cosa facciamo se il nostro PAC perde il 30%? E se perde il 40%?

Bisogna inoltre fare una distinzione, quando si valuta quali sono i piani di accumulo migliori, fra:

  • PAC pronti e preimpostati, come quelli proposti da Poste Italiane, Moneyfarm, Tinaba
  • PAC Fai da te dove sarai tu a scegliere su quali ETF o strumenti investire (come quelli che si possono creare con Trade Republic, Scalable Capital, Degiro)

Quest’articolo è in continuo aggiornamento, se l’hai trovato utile metti un mi piace e condividilo sui tuoi social preferiti o aggiungi questa pagina ai preferiti.

Hai dubbi, domande o vuoi aggiungere qualcosa? Lascia un commento qui di seguito!

Dubbi? Domande? Esprimi la tua Opinione!